×

Ponte Capodarso

Enna

Percorrendo il territorio siciliano è possibile imbattersi in molti ponti. Alcuni di essi sono parecchio recenti, ma ce ne anche molti dalla storia interessante, che ancora oggi costituiscono esempi di architetture da scoprire. Il ponte Capodarso è uno di questi. Situato in un luogo selvaggio e impervio, è protetto da piccole ripide alture che chiudono il fiume in una stretta gola e prende il nome dal vicino monte Capodarso (Capitarsu in siciliano). La costruzione è datata 1553 per ordine di Carlo V, per evitare il guado del fiume, particolarmente pericoloso durante le piene. In origine aveva l’aspetto di un ponte a un solo arco a schiena d’asino, che poteva essere attraversato solo dai pedoni. Il pittore francese Jean Houel ne fece un disegno ad acquerello alla fine del XVIII secolo: lo riteneva, insieme all’Etna e alla fonte Aretusa di Siracusa, una delle meraviglie della Sicilia («un monte, un ponte e un fonte»).

Fonte: https://www.zerounotv.it

Str. Caltanissetta - Ponte Capodarso Enna94100 Enna EN