×

Big Bench nr. 141 MELLE

Melle

COLORE 

BLU

 

Il luogo scelto per la posa della panchina è un luogo molto particolare e di importanza “storico-culturale”: molte sono infatti le leggende legate allo sperone che sovrasta il paese ed il borgo antico, identificato da sempre con l’ appellativo di “castello” in cui la leggenda vuole sorgesse un vero e proprio maniero a difesa del territorio poi raso al suolo nel 1200 e in cui al tempo della seconda guerra mondiale molti partigiani si rifugiassero proprio per la posizione arroccata e di vedetta, che permetteva loro di sovrastare il paese e di “controllarlo dall’ alto”. A distanza di tempo la storia si sussegue, fortunatamente con avvenimenti più positivi, così ancora oggi si riconosce questo luogo come il miglior posto in cui posizionare la panchina, per permettere così a tutti di ammirare la bassa valle, godendo dei colori magnifici delle stagioni, cogliendo i sapori ed i profumi del bosco ma anche del borgo sottostante in perfetta armonia con l’ambiente naturale rievocandolo baluardo di vedetta. La posizione permette infatti una magnifica vista a 360° su tutto quello che è il territorio di Melle: il paese con le sue case, i suoi quartieri e la sua struttura architettonica; il fiume che attraversa tutta la valle; i versanti “Aprico ed Opaco” in cui ancora oggi è possibile vedere alcune delle più belle borgate della Valle Varaita. Tra queste spiccano inoltre due simboli importantissimi della cultura cattolica locale: il Santuario di Madonna della Betulla, la chiesa di Sant’Eusebio una delle più antiche della valle e la cappella di San Lazzaro protettore della popolazione del paese. La scelta di questo luogo è stata possibile anche e soprattutto grazie alla preziosa collaborazione del proprietario privato che ha accolto da subito la proposta e si è reso disponibile, permettendo la messa a dimora della panchina e concedendo in comodato di uso gratuito il terreno, accogliendo quella domanda di “modernità” e di rilancio del paese. Per ultimo, ma non certo per importanza, la scelta del colore “azzurro”; cromia che per territorio della valle Varaita ha sicuramente un significato particolare: ripresentando le tonalità delle acque del fiume Varaita e dei suoi affluenti, motore dell’ economia storica dei paesi di montagna; colore dei bacini e laghi di montagna, ma anche il tema della devozione popolare a Maria Vergine, protettrice delle montagne ed in particolare alla Madonna della Betulla; lo sfondo del gonfalone comunale; azzurro come il cielo sereno e terso che sovrasta le cime degli alberi, ì prati ed i pascoli, le case, i boschi , i sentieri e le vite di tutti coloro che vivono e lavorano nel nostro piccolo paese ed infine azzurro come “l’indicibile azzurro” di Marco Gattinoni autore della rubrica “Perché Monviso Piemonte”.

 

TIMBRI E PASSAPORTI: 

 

B&B MARIETTAVia Vecchia Castellar, 2  - 12020 Melle (CN)Tel: 338 5859728Aperto tutti i giorni. Chiuso nel mese di Novembre.

 

BAR LA CIÖCAVia 3 Martiri, 17 - 12020 Melle (CN)Tel: 0175 062845Aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 22:00, chiuso il giovedì.

 

products_categories